È la storia
di una squadra

Scroll

“Non preoccupatevi, se la vostra formula propone cose buone e a buon prezzo, allora è già grandioso!”*

Big Mamma é 2 francesi e 238 italiani di 26 anni in media che si chiedono tutte le mattine come rendere conviviali e simpatici i ristoranti italiani a Parigi.

 * Un uomo brillante, di cui non ricordiamo più il nome, a East Mamma, dopo qualche settimana dall’apertura.

La storia nel dettaglio



Tigrane (il biondo) e Victor (il moro) : « È da quando siamo ragazzini che andiamo in giro per l’Italia. Abbiamo mangiato in decine di città, provato centinaia di trattorie. Ci hanno trascinati lì da piccoli e ci siamo poi tornati da soli quando siamo diventati grandi. Abbiamo visitato un numero incalcolabile di aziende agricole e di fattorie. Amiamo i prodotti italiani e amiamo le persone che li lavorano senza troppi fronzoli. Big Mamma nasce da qui. Dalle trattorie popolari. Poi, un giorno a Napoli, c’è stato l’incontro con Ciro, il piccolo della famiglia Cristiano e prodigio sfrontato, formatosi nella cucina familiare del Corso San Giovanni. Eravamo a casa di Pasquale Giordano, suo caro cugino, a casa, insomma, di chi fa le pizze dall’età di 12 anni, coi piedi sopra una vecchia cassa in plastica per riuscire a raggiungere l’altezza giusta per trafficare con il forno a legna. Dopo Ciro c’è stato Ramon, El gordo, o semplicemente Jambon, che con il suo accento spagnolo, quasi italiano, ci ha fatto subito capire di avere la stoffa di uno che in sala ci sa fare. E poi ci sono stati Enrico, Lello…e su questa base abbiamo iniziato a costruire una bella squadra. Ciro ha portato con sé suo fratello e dei cugini napoletani, e Ramon si è portato appresso il suo enorme sorriso leggendario. Abbiamo aperto il nostro primo ristorante, Mamma Gorda, nel sud della Francia. Abbiamo elaborato i nostri piatti e preso il nostro ritmo in sala. Inizialmente era solo un giro di riscaldamento, ma poi tutto a preso vita molto in fretta. Correva il mese di Aprile 2015. 

 

 

E poi ci siamo detti che avremmo aperto il nostro primo ristorante a Parigi. Solo che ci siamo resi subito conto del fatto che di ristoranti italiani buoni a Parigi ce ne sono già tanti. La questione principale stava, quindi, nel cercare di capire cosa avremmo offerto in più rispetto agli altri. É a quel punto che ci siamo accorti che una cosa a Parigi non esisteva: una trattoria 100% italiana, che utilizza prodotti provenienti direttamente dall’Italia e che vanti uno staff completamente italiano sia in cucina che in sala. Allora abbiamo deciso di far venire a Parigi un camion dall’Italia e di farlo tornare qui tre volte a settimana per portare i prodotti del nostro fornitore “la Botte”; abbiamo optato per la torrefazione del caffè, realizzata con l’ausilio di una macchina d’epoca apposita; abbiamo iniziato a preparare la pasta fresca e poi abbiamo affittato 20 appartamenti per dare alloggio a tutta la squadra. Abbiamo aperto East Mamma il 3 Aprile 2015 alle 12:15. Noi stessi restammo sorpresi che già dal primo giorno ci fosse la fila per entrare. In effetti, capimmo che proporre dei piatti tipici conservando il buon umore e la festosa caciara italiana, rispondeva alle esigenze e ai desideri di molte persone.

 

 

La cucina italiana é molto vasta, e abbiamo da sempre avuto l’enorme desiderio di esplorarla a fondo. Per questo abbiamo deciso di compiere un altro passo e di aprire Ober Mamma. Ce la siamo spassata sin da subito creando delle versioni particolari di cocktail con dei liquori italiani e facendo arrivare un immenso forno a legna per le nostre pizze napoletane e le nostre golose lasagne. E non siamo rimasti affatto delusi: sin da subito il ristorante era colmo di gente! Probabilmente perché avevano trovato un posto non troppo costoso ma caloroso ed accogliente. C’era una cosa che non facevamo ancora, l’autentica pasta fresca italiana. Non è possibile rendersi conto di quanto questo sia un vero lavoro da orefice e che richiede un tempo enorme per essere svolto. Ma un giorno trovammo il posto ideale per farlo. Abbiamo fatto venire direttamente dall’Italia i fuoriclasse della pasta e così è nato Mamma primi con i suoi primi piatti. Il quartiere “Batignolles” è un quartiere residenziale e a taglia umana, e pensiamo che sia anche questo il motivo per il quale Mamma Primi si è perfettamente inserito nel contesto. E poi c’è stato il giorno in cui Jean-Charles de Rose Bakery ci ha detto che voleva vendere il suo locale. Non abbiamo esitato nemmeno per trenta secondi. Adoriamo i posti che hanno un karma smisurato. É lì che abbiamo deciso di dar vita ad un vero caffè italiano, e siccome, come tutti, amiamo follemente il brunch, abbiamo deciso di farne uno, in versione italiana, in un posto pazzesco aperto tutto il giorno, 7 giorni su 7. Abbiamo collaborato per sei mesi con i migliori mulini d’Italia per fare una pizza senza glutine, ancora più morbida e gonfia delle altre. Quando siamo stati sicuri di avere un posto, abbiamo aperto il Big Love Café, e l’accoglienza nel quartiere del Marais è stata sin da subito straordinaria.

Certe volte ci chiedono perché apriamo dei Ristoranti. Big Mamma é una banda di circa 240 italiani a Parigi e noi li spingiamo tutti a fare baldoria mattina e sera in degli ambienti estremamente calorosi, servendo da bere e da mangiare ai clienti. Quando abbiamo la possibilità di creare dei nuovi posti, di vedere le persone divertirsi in un’atmosfera nuova e il tutto accompagnato dai dei piatti italiani tipici, beh allora non esitiamo affatto!